Salta al contenuto
Rss




Castello

Castello Il castello con le case che gli fanno da corona, è stato sicuramente l'abitato più importante del comune, centro del potere nonché il luogo su cui più abbondanti sono le notizie pervenuteci, almeno sino a tutta l'età moderna.
Per un lungo arco di secoli Montecalvo si è identificato con il suo castello, tanto è vero che i due termini sono stati usati spesso come sinonimi. Ancora negli Stati d'anime di fine Seicento, Montecalvo era il toponimo usato dal parroco per indicare il castello, e solo successivamente è invalsa l'abitudine di indicarlo come Castello di Montecalvo.
Ma il castello non era l'unico edificio; accanto ad esso alcune case a formare un piccolo borgo. Nel 1692 vi risiedevano sei famiglie: Moroni, Cabri, Piaggio, Pelderati oltre a Mioto in un'abitazione indicata come "Sotto il castello" e Schinelli alla "Casa del Forno".
In totale la frazione era composta da 26 persone. Non molto dissimile la situazione ai primi del Settecento. Nel 1719 ritroviamo ad abitare il castello Vecchi, agente dei Pietragrassa; gli Alberti alla Casa del Forno, mentre appare anche una "Casa del Ferraio", abitata da una famiglia Azzani. Nelle altre, tutte abitazioni in affitto di proprietà Pietragrassa, risiedevano le famiglie Gatti, Cabri, Montemartini e Baldini (30 persone in tutto il borgo).
Nel 1733 l'agente dei proprietari del castello è Giuseppe Dezza, mentre il numero degli abitanti varierà con il mutare delle famiglie coloniche che occuperanno le abitazioni: 29 nel 1736, 26 nel 1755 e 1766, 19 nel 1777, 32 nel 1798.
Lo Stato d'anime del 1820, che registra 35 abitanti, riporta anche i nomi di ogni casa e le professioni degli occupanti. Al castello ritroviamo una famiglia Vico, agenti dei Pisani, nuovi proprietari; Sforza e Sarchi alla Casa del Forno; un fabbro, Poggi, alla Casa della Gendarmeria, insieme a Faravelli, di professione barbiere; Cabri alla Casa del Ferraio, mentre il campanaro, Rossi, abitava al Colombarolo.
Per ultima la Casa dell'Oratorio che ospitava Alessi, di professione falegname. Nella seconda metà dell'Ottocento quasi tutte le case sono abitate dai Dezza, mentre nel 1887 il castello, ormai di proprietà Fiori è, dopo almeno due secoli, abitato con continuità (in quell'anno le tre famiglie Fiori raggiungevano le 18 unità). Nelle altre abitazioni vi erano: Dezza, Faravelli, Zanardi, Alberici, Casella e Piaggi; compreso il castello, il borgo aveva nel complesso 56 abitanti.





Inizio Pagina Comune di MONTECALVO VERSIGGIA (PV) - Sito Ufficiale
Frazione Crocetta,18 - 27047 MONTECALVO VERSIGGIA (PV) - Italy
Tel. (+39)0385.951008- 99712 - Fax (+39)0385.951026
Codice Fiscale: 84000720189 - Partita IVA: 00484490180
EMail: protocollo@comune.montecalvo.pv.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comune.montecalvo.pv.it
Web: http://www.comune.montecalvo.pv.it


|